Archivio tag: barcellona

Mediterraneo in crociera da Barcellona, un classico per tutti i viaggiatori

Dopo i Caraibi, il Mediterraneo è la destinazione crocieristica più popolare; il punto forte di questo itinerario è la sua versatilità, tra belle spiagge, città interessanti e storia antica. Per nostra fortuna, inoltre, le partenze sono previste in gran parte nei porti italiani.

Le crociere nel Mediterraneo sono un classico. Con tappe in città come Roma, Napoli e Palermo, in Italia, Marsiglia in Francia, Tunisi, Barcellona e molte altre ancora attraverso tutto il Mediterraneo orientale, un viaggio nel Mediterraneo è l’ideale per tutti: amanti della storia (si pensi all’Egitto) e dell’arte, famiglie in vacanza, coppie, crocieristi avanti con gli anni e anche viaggiatori singoli. I porti di partenza, come quelli di scalo, meritano una visita: chi può arriva spesso con anticipo, o posticipa il ritorno a casa. La particolarità di questa regione è che si può visitare in crociera per tutto l’anno. Anche se l’estate è la stagione di punta, la primavera concede un sole generoso, e la stagione fredda ha i suoi vantaggi; infatti, l’acqua è bella persino in autunno, e d’inverno la destinazione è meno affollata, ideale per i croceristi che vogliono vedere di più e visitare con più attenzione. Il Mediterraneo in crociera è proposto da un gran numero di compagnie: prime fra tutte, Costa Crociere e MSC Crociere, ma anche nomi come Norwegian Cruise Line o Royal Caribbean, sempre più popolari anche in Italia. Queste compagnie, come quasi tutte le altre che solcano il Mediterraneo, usano per questo itinerario speciale delle navi particolarmente adatte a bambini e giovani, i quali trovano a bordo attività e zone appropriate alle loro età. Sono numerose le offerte di mini crociere concernenti quest’area geografica, dove si svolgono spesso viaggi in nave da tre a cinque giorni. Naturalmente, la maggioranza delle crociere ha una durata da una settimana a dieci giorni, per avere il tempo di godersi appieno la destinazione.

Barcellona e il suo centro storico: tra storia, allegria e creatività


Se pensate che Barcellona sia una città come tutte le altre vi sbagliate, entrando in questa metropoli dai mille colori vi ritroverete infatti immersi in un’allegria quasi inverosimile e davvero molto contagiosa, in una vivacità fuori dal comune, in strade brulicanti di artisti e in profumi semplicemente paradisiaci. Il tutto avvolto da un’aura di mistero dettata dall’accostamento, alquanto bizzarro a dire il vero, di edifici di grande valenza storica ed edifici invece ultra moderni.

Partiamo dalle Ramblas, i meravigliosi viali nel pieno centro di Barcellona che sono il suo cuore pulsante, la sua anima. Prima di addentrarvi alla scoperta di questi viali fermatevi per un attimo ad osservare la folla, noterete che non è la classica folla delle altre metropoli con uomini in giacca e cravatta che stanno correndo in ufficio, questa è una folla di persone allegre e spensierate che vivono con maggiore lentezza e che sanno assaporare tutto il gusto di ogni istante. Passeggiate per le Ramblas alla scoperta degli artisti di strada, dei mimi, dei cantanti, dei pittori. Qui troverete inoltre negozi di ogni tipologia e molti ristorantini tipici.

Proprio qui vicino c’è il mercato della Boqueria, non potete assolutamente perdervelo visto che questo è senza alcun dubbio il mercato più bello di tutta Europa. Un tripudio di colori, di profumi, di freschezza, un luogo che vi farà per un attimo almeno tornare bambini visto lo stupore che si impossesserà di voi.

A pochi isolati di distanza vi potrete immergere nel Barrio Gotico, un luogo misterioso dove ancora oggi è possibile assaporare l’atmosfera che qui si doveva respirare nel medioevo, un luogo questo dove trovano dimora alcune delle più belle realizzazioni di Gaudì, edifici che sembrano letteralmente usciti da una favola tanto sono stravaganti e fantasiosi. Un piccolo consiglio, entrate nelle librerie che costellano il quartiere o in uno dei molti negozi antiquari, scoprirete un’atmosfera intima e accogliente che di sicuro non vi aspettavate di trovare. Questo è il quartiere in cui dovete assolutamente tornare dopo il tramonto quando la città si anima di feste, di musica, di divertimento, una città, Barcellona, che è perfetta per tutti coloro che amano la movida e che vogliono stare alzati tutta la notte.

Sopra al Barrio Gotico, e quasi a sua protezione, svetta la guglia della cattedrale dedicata a Santa Eulalia, una cattedrale che merita sicuramente una visita. Volete sapere una piccola curiosità? In questa cattedrale c’è un chiostro letteralmente difeso da 13 oche. Si narra che queste oche simboleggino l’età di Eulalia, la ragazza infatti aveva solo 13 anni quando è stata sacrificata proprio in questo luogo.

Ovviamente non possiamo dimenticare di consigliarvi una visita alla Sagrada Familia, una vera e propria immensa opera d’arte realizzata da più artisti e architetti che nel corso degli anni si sono passati il testimone. Ad una prima occhiata vi sembrerà quasi di guardare un immenso castello di sabbia realizzato da bambini, ma poi scoprirete che ogni dettaglio è curato con un’ossessione quasi maniacale, un luogo ricco di fascino in cui c’è tutta la storia di Gerusalemme e di Gesù Cristo da scoprire.

Tutto questo solo nel pieno centro della città, potete anche decidere però di andare verso il porto e verso il mare oppure di recarvi sulle colline alla scoperta del famoso Parc Guell, dovunque andiate scoprirete dei tesori unici. Barcellona è insomma un luogo magico, non potremmo scovare altre parole per descriverlo. Ma si tratta anche di un luogo comodo da visitare? Senza dubbio questa è una delle domande che a molte persone sarà venuta in mente. Tranquilli, Barcellona è una città talmente tanto ricca e viva da garantire ai turisti ogni comodità ed ogni possibile servizio. Pensate che per quanto riguarda le sistemazioni potrete scovare numerosi alberghi di varia tipologia, tutti ben curati e tutti pronti a soddisfare le esigenze di ogni viaggiatore al cento per cento.

Barcellona vista dal bus turistico

 

Di hotel Barcellona ne possiede veramente molti, ma se avete intenzione di vivere Barcellona attraverso la guida del bus turistico vi consigliamo allora di prenotare un albergo vicino ad una delle fermate.

Se volete visitare Barcellona al proprio ritmo e senza fretta, l’autobus a due piani di soggiorno è la vostra opzione! Si può salire e scendere tutto il giorno, con lo stesso biglietto, è possibile cambiare percorso e conoscere la storia della città attraverso un comodo sistema audio con auricolari, in 12 lingue diverse. Vi presentiamo una mappa e guida con tutte le fermate di ciascuno dei percorsi, e sconti per gli stabilimenti diversi della città. I nuovi autobus sono adatti per le persone con mobilità limitata e hanno un tetto elettrico per l’utilizzo in caso di pioggia, ma sono dotati di sedili anatomici e riscaldamento su entrambi i ponti. Essi hanno anche una hostess a bordo in modo permanente con 2 percorsi a scelta: Oriente e Occidente.

Scoprite Barcellona nel modo più conveniente possibile. È possibile salire-scendere a Placa Catalunya, dove alcune delle strade più importanti della città e viali si incontrano. Vedi le sue fontane e le statue nonché i numerosi stormi di piccioni che si riuniscono nel centro.

Si passa anche dal Camp Nou, lo stadio di calcio nonchè la casa del FC Barcelona e la posizione di numerosi incontri internazionali di alto livello. Si può anche scegliere di fermarsi a altri luoghi turistici come il Museo Nacional de Catalunya, Anella Olimpica, Fundació Joan Mirò e molti altri.

Percorso Est
– Plaça Catalunya
– Catedral-Barri Gotic
– Port Vell
– Museu d’Historia de Catalunya
– Barceloneta
– Port Olimpic
– Platja del Bogatell *
– Nova Mar Bella *
– Forum *
– Sagrada Familia
– Hospital de la Santa. Creu i San Pau
– Parc Guell
– Tibidabo
– La Pedrera
– Casa Batllo
* Winter Tour (da novembre ad aprile): Ciutadella-Zoo, Teatre Nacional-Auditori, Glorie-Torre Agbar

Percorso Ovest
– Placa Catalunya
– Catedral-Barri Gòtic
– Passeig Colom
– World Trade Center
– Jardins de Miramar
– Fundació Joan Miro
– Anella Olimpica
– MNAC Museo Nacional de Catalunya
– Poble Espanyol
– Caixa Forum
– Placa d’Espanya
– Estacio de Sants
– Camp Nou (Barcellona Football Club)
– Placa Pio XII
– LiIlla diagonale
– Av. Diagonale
– La Pedrera
– Casa Batllo

Frequenza: da 8 a 15 minuti (varia a seconda della stagione)
Loop Durata: 2 ore

I colori della città di Barcellona

 

Alberto Diana è uno di quelli che sanno ritrarre l’anima di una città senza passare attraverso eufemismi e racconti da palcoscenico. In questo la musa ispiratrice è Barcellona, la città di Gaudì, ma soprattutto la città dei colori. Nel documentario “Barcelona en dos colors”, che già ha fatto la sua comparsa in diversi festival di cinema, ritrae la città spaccata da due anime gemelle. Nello specifico, si racconta del 2010 e della vittoria della nazionale spagnola, festeggiata in piazza quasi in contemporanea con la manifestazione per l’indipendenza della Catalogna.

Questa tensione che insiste nello spingere alla città tra due fuochi è diventata un’interessante forza di coesione sociale, in quanto sotto la bandiera della catalogna e sotto il rigetto dell’unità nazionale si ritrovano tutti, eccetto quando si scende sotto una bandiera più grande rappresentata dallo sport; in quel momento torna l’unità nazionale, grazie anche alla presenza di tanti giocatori del Barca in squadra.

Prenotare un hotel a Barcellona oggi significa immergersi in un dedalo di colori non solo come turista, ma come un vero e proprio viaggiatore del tempo, in cui le forme di inizio novecento si mischiano con quelle gotiche del medioevo, per finire a raccontare la storia di questi giorni, di una città ricca e povera che investe ogni giorno nel suo futuro. E’ un viaggio che vale la pena fare, magari proprio a partire da questo documentario, per scoprire i colori di una città vivissima.